Libro - Raoul Wallenberg - L'uomo che salvò 100.000 ebrei (ed. 2012) - Domenico Vecchioni
logo autore domenico vecchioni

Budapest, luglio 1944. La sorte degli ebrei ungheresi appare già segnata, in quanto Adolf Eichmann sta organizzando la cattura di tutti quelli non ancora deportati. È in tale inquietante contesto che fa la sua comparsa Raoul Wallenberg, diplomatico svedese arrivato a Budapest con una precisa intenzione: trarre in salvo il maggior numero possibile di ebrei... Per farlo, ha in mente una geniale strategia basata sull'assegnazione di "passaporti di protezione" a ogni ebreo in grado di attestare un legame con la Svezia. Tale soluzione - e il successivo riparo offerto agli ebrei in apposite "case di protezione" - consentirà infine al giovane Raoul di salvare quasi 100.000 vite umane. Il racconto di come ciò avvenne e del mistero legato alla sorte di Wallenberg - che fu prima arrestato dalla polizia segreta sovietica e poi "scomparve" senza lasciare traccia nelle prigioni staliniane - è il contenuto del presente volume, arricchito in appendice dalle memorie della spia sovietica Pavel Sudoplatov, da cui emergono notizie inedite non sufficienti però a fare piena luce sulla sorte toccata al valoroso "eroe di Budapest", o "Schindler svedese".

Raoul Wallenberg

L'uomo che salvò 100.000 ebrei (ed. 2012)


Editore: Gb editoria
Genere: Storico e Biografia
Argomento: Raoul Wallenberg
Collana: Anastatica
Pagine: 192
Uscita: 01/06/2012



Acquista on-line il libro:
torna a tutti i libri

Presentazione del mio libro "Le dieci donne spia che hanno fatto la Storia" a Pescara, sabato 25 maggio 2019

Nell'ambito dell'Associazione "Eremo Dannunziano", verrrà presentato il libro "Le dieci donne spia che hanno fatto la storia" (edizioni del Capricorno 2019) presso lo stabilemento balneare Nettuno, lungomare di Pescara, alle 11h30. Partecipano, oltre all'a...

22/05/2019Mostra tutto